martedì, 16 Luglio, 2024

SITO IN AGGIORNAMENTO

Contrasto alla perdita di biodiversità forestale nella macroregione alpina, parte il progetto BIOΔ4

4 Giugno 2018 - Local Genius

Contrasto alla perdita di biodiversità forestale nella macroregione alpina, parte il progetto BIOΔ4


Veneto Agricoltura, nella veste di lead partner, si occuperà del coordinamento generale del progetto e degli aspetti legati alla comunicazione e alla diffusione dei risultati

Stampa Articolo Stampa Articolo


“Veneto Agricoltura si è aggiudicata un altro progetto europeo, l’ennesimo, a conferma delle notevoli capacità progettuali dei nostri tecnici e ancor più dello spessore contenutistico, riconosciuto e premiato dall’Unione Europea ormai con frequenza, frutto delle nostre professionalità”. È con queste parole che Alberto Negro, Direttore di Veneto Agricoltura, ha annunciato l’aggiudicazione, da parte dell’Agenzia veneta in qualità di capofila di una cordata italo-austriaca, di un importante progetto europeo nell’ambito del Programma Interreg Italia-Austria, finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e dal Fondo di rotazione nazionale. Il progetto, denominato BIOΔ4, sarà presentato a Legnaro (Pd) lunedì 4 giugno alle ore 9.30 presso la sede di Veneto Agricoltura ad Agripolis, presenti i rappresentanti degli altri due soggetti coinvolti ovvero l’Università di Padova – Dipartimento TESAF e la Camera dell’Agricoltura del Tirolo. Lo si legge in una nota stampa ufficiale diramata l’1 giugno 2018 da Veneto Agricoltura, e che riportiamo integralmente.

«In linea con gli obiettivi della “Strategia alpina macroregionale EUSALP”, il progetto – spiega il comunicato – mira a contrastare la perdita di biodiversità e a preservare l’unicità e l’attrattività del patrimonio naturale e degli habitat boschivi delle aree coinvolte». “Il bosco – sottolinea Giustino Mezzalira di Veneto Agricoltura – dev’essere inteso come una risorsa vivente, considerata la straordinaria varietà di organismi animali e vegetali presenti nell’ecosistema. Esso produce un’ampia gamma di servizi eco sistemici che meritano di essere valorizzati attraverso lo sviluppo di strumenti nuovi ed efficaci”. «BIOΔ4 si propone perciò – sottolinea la nota stampa – di definire e testare delle innovative modalità di valutazione della biodiversità degli ecosistemi forestali attraverso l’utilizzo di indici biotici sintetici e l’elaborazione di un prototipo di certificazione; inoltre, prevede lo sviluppo di modelli operativi di pagamento dei servizi ambientali delle foreste (PES) a supporto della normativa europea di riferimento. Le azioni di sperimentazione si svolgeranno nella Foresta del Cansiglio in Veneto, nei boschi di Ampezzo in Friuli Venezia Giulia e nelle foreste del Tirolo. Veneto Agricoltura, nella veste di lead partner, si occuperà del coordinamento generale del progetto e degli aspetti legati alla comunicazione e alla diffusione dei risultati. Considerato il background e il know-how maturato negli anni a livello tecnico-scientifico, l’Agenzia sarà coinvolta anche nelle attività di sperimentazione e nella messa a punto del prototipo di certificazione».

«Il progetto avrà una durata di 30 mesi. Il budget totale previsto per le azioni del progetto – conclude il comunicato ufficiale – ammonta a 905.990 euro, 550.840 dei quali assegnati a Veneto Agricoltura per le attività di competenza».

Condividi su:
Tags: , , ,

Articoli Correlati

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

INSTAGRAM