domenica, 3 Marzo, 2024

SITO IN AGGIORNAMENTO

Il genio incomparabile di Leonardo da Vinci a 500 anni dalla morte: un binomio luminoso tra arte sublime e scienza moderna

21 Luglio 2018 - Local Genius

Il genio incomparabile di Leonardo da Vinci a 500 anni dalla morte: un binomio luminoso tra arte sublime e scienza moderna


Nell'autore della Gioconda hanno convissuto alla perfezione, senza alcuna contrapposizione, le figure di artista e scienziato. Mostra aperta fino al mese di ottobre

Stampa Articolo Stampa Articolo


“Leonardo Da Vinci è riuscito a sintetizzare alla perfezione il binomio tra arte e scienza”. Così l’assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia Stefano Bruno Galli, il 18 luglio mattina al Museo nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano durante l’anteprima della mostra “Leonardo da Vinci Parade”, prima iniziativa nell’ambito delle celebrazioni del V Centenario della sua morte. Lo si legge in un lancio di Lombardia Notizie, agenzia di stampa della Regione Lombardia, del 18 luglio 2018, e che riportiamo integralmente. “È un’occasione molto importante anche dal punto di vista scientifico – ha affermato l’assessore – perché in passato non vi era un rapporto di conflittualità tra scienza ed arte, tra la razionalità del sapere e la creatività dell’immaginazione. In questo modo, con grande intelligenza ed alto spessore, si riesce a dimostrare che in Leonardo hanno convissuto alla perfezione, senza alcuna contrapposizione, le figure di artista e scienziato. Condizioni che, nella nostra percezione, rappresentano due opposti inconciliabili”. “Oggi è lo ‘start up’ del ricco palinsesto predisposto – ha aggiunto Stefano Bruno Galli – ed era più che doveroso partire da questa splendida struttura, non soltanto per la sua denominazione ma anche per ciò che rappresenta. Il prossimo anno, infatti, celebreremo una sorta di ‘Leonardo fuori dalle mura’. Le iniziative riguarderanno l’intera Lombardia e in particolare i luoghi in cui il genio ha vissuto”.

“Mi piace sottolineare – ha chiosato l’assessore – che Leonardo è una figura alla quale Regione Lombardia è particolarmente legata visto che – ma lo sanno in pochi – il nostro simbolo, la rosa camuna, è frutto della sovrapposizione dell’incisione rupestre con l’uomo vitruviano”. “L’anniversario leonardesco – ha proseguito l’assessore Galli – viene anticipato con questa mostra che nasce sotto i migliori auspici anche grazie alla grande collaborazione istituzionale tra Regione Lombardia e Comune di Milano, oltre a Museo della Scienza e della tecnologia, non a caso dedicato al più eclettico tra gli uomini di scienza italiani, Pinacoteca di Brera ed i Comitati territoriali per la celebrazione di 500 anni della morte di Leonardo da Vinci”. “È con questo approccio – ha concluso l’assessore Stefano Bruno Galli – che festeggiamo il genio protagonista del passaggio d’epoca tra Quattrocento e Cinquecento, momento in cui nasce la modernità che rappresenta la narrazione della civiltà europea occidentale, sino alle soglie del nostro presente”.

Il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia ha aperto al pubblico da giovedì 19 luglio, la mostra “Leonardo da Vinci Parade”, prima iniziativa realizzata in vista delle celebrazioni per il quinto centenario della morte di Leonardo da Vinci (1519-2019) per il programma ‘Milano e Leonardo’. L’esposizione, curata dal Museo e realizzata in collaborazione con la Pinacoteca di Brera, resterà aperta fino al 13 ottobre 2019. Lo si legge in un secondo lancio di Lombardia Notizie, agenzia di stampa della Regione Lombardia, diramata sempre il 18 luglio 2018. «Realizzata con il patrocinio del Comitato Nazionale per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci e con il contributo di Fondazione Cariplo, la mostra – spiega la nota stampa – propone una selezione di spettacolari modelli realizzati negli anni ’50 del XX secolo interpretando i disegni di Leonardo. La storica Galleria Leonardo che ospita i modelli storici resterà chiusa al pubblico i mesi necessari all’esecuzione di importanti lavori edili, strutturali e impiantistici finanziati da Comune di Milano e Regione Lombardia. Le opere saranno concluse in occasione delle celebrazioni vinciane del 2019. La mostra temporanea Leonardo da Vinci Parade si sviluppa nella Sala Mostre e negli spazi attigui. Espone 52 modelli storici leonardeschi e 29 affreschi di pittori lombardi del XVI secolo, concessi in deposito al Museo nel 1952 dalla Pinacoteca di Brera, diretta allora da Fernanda Wittgens».

Fotografia pubblicata: La statua dedicata a Leonardo da Vinci nel cuore di Milano (archivio Local Genius)

Condividi su:
Tags: , , ,

Articoli Correlati

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

INSTAGRAM