martedì, 16 Luglio, 2024

SITO IN AGGIORNAMENTO

Macroregione Alpina, Cattaneo: gli obiettivi che ci guidano sono la creazione di condizioni di sviluppo che rendano le regioni alpine sempre più attrattive

20 Novembre 2018 - Local Genius

Macroregione Alpina, Cattaneo: gli obiettivi che ci guidano sono la creazione di condizioni di sviluppo che rendano le regioni alpine sempre più attrattive




Stampa Articolo Stampa Articolo


“La Macroregione alpina è la Strategia che più di altre ha tradotto in fatti i propri obiettivi programmatici. È una strategia voluta e realizzata grazie al contributo delle autorità locali e regionali. Gli obiettivi che ci guidano sono la creazione di condizioni di sviluppo che rendano le regioni alpine sempre più attrattive e insieme alla promozione di un lavoro culturale per riprendere gli elementi comuni che hanno reso i nostri territori amici nonostante lingue e storie differenti”. Lo ha detto l’assessore regionale all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, impegnato, oggi e domani, a Innsbruck per il Forum Annuale della Strategia dell’Ue su Eusalp 2018 in qualità di responsabile della Strategia macroregionale per la Regione Lombardia. Lo si legge in un lancio di Lombardia Notizie, agenzia di stampa della Regione Lombardia del 20 novembre 2018, e che riportiamo integralmente.

«Il Forum è stata anche l’occasione – precisa il comunicato – per il passaggio di consegne tra il Tirolo e la Lombardia che nel 2019 sarà alla guida della strategia macroregionale». “La presidenza 2019 della Lombardia avrà successo se sapremo lavorare in una logica di governance multilivello capace di raccogliere il contributo di tutti – ha detto Cattaneo, ricordando l’approvazione, un anno fa, al Comitato europeo delle Regioni del parere che invita Regioni e territori a lavorare in una prospettiva che nasce dal basso e che coinvolge tutti i livelli -. Gli obiettivi del programma della Lombardia hanno bisogno di un forte coinvolgimento politico, devono cioè diventare un obiettivo politico prioritario per i nostri governi nazionali, regionali e locali”.

«Cattaneo ha ricordato – sottolinea la nota stampa – come ci sia bisogno di maggiore sinergia per ottenere tutte le opportunità per i territori che questa strategia può consentire “a cominciare da un utilizzo più mirato delle risorse che l’Unione europea mette a disposizione”. Sono stati individuati infatti 80 programmi europei che coinvolgeranno la Macroregione Alpina». “Dobbiamo passare ad una logica – ha aggiunto – che vede le Macroregioni come una priorità anche nella ripartizione dei fondi e nelle politiche di coesione”. L’assessore ha infine illustrato gli obiettivi e i contenuti del programma: “Il nostro programma si colloca al centro di una nuova prospettiva: la green economy che lega insieme tutte le nostre azioni. Le Alpi sono un laboratorio per la possibilità di sperimentare un modello di crescita diverso per promuovere soluzioni comuni per combattere il cambiamento climatico, ridurre le emissioni, dare avvio alla transizione energetica e alla decarbonizzazione. Le Alpi possono essere per l’Europa il traino di una economia sostenibile e questo lo dobbiamo saper tradurre in una serie di azioni concrete: prosecuzione del lavoro sulla mobilità sostenibile, migliorare la qualità dell’aria e la tutela dell’ambiente e la riduzione del gap economico tra aree rurali e aree urbane”.

Condividi su:
Tags: , ,

Articoli Correlati

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

INSTAGRAM