mercoledì, 22 Maggio, 2024

SITO IN AGGIORNAMENTO

Vinitaly 2024, calendario ricco di appuntamenti per il Crea. Numero speciale di CreaFuturo dedicato al vino e alla vite italiani

12 Aprile 2024 - Local Genius

Vinitaly 2024, calendario ricco di appuntamenti per il Crea. Numero speciale di CreaFuturo dedicato al vino e alla vite italiani


Il 14 si parlerà di cambiamenti climatici e del rapporto fra donne e vini. Il 15 "Regione che vai, olio che trovi: Presentazione di 3 carte degli oli regionali (Calabria, Abruzzo e Sardegna)"

Stampa Articolo Stampa Articolo


Vinitaly 2024, calendario ricco di appuntamenti per il Crea. Numero speciale di CreaFuturo dedicato al vino e alla vite italiani

«Dal miglioramento genetico alle biotecnologie, dalla sostenibilità in vigneto all’innovazione, anche digitale, passando per le degustazioni non solo di vino, ma anche di olio. Senza dimenticare il consueto Concorso Enologico Istituti Agrari d’Italia (premiazione prevista lunedì 15 alle 11 presso Auditorium Verdi) organizzato dal MASAF in collaborazione il MIM, con il contributo tecnico-scientifico del CREA Viticoltura ed Enologia e il supporto di Re.N.Is.A (Rete Nazionale Istituti Agrari). Anche quest’anno il CREA si presenta a Vinitaly, sempre presso lo stand MASAF con un calendario ricco di appuntamenti e una novità assoluta: un numero speciale di CREAFuturo, la testata giornalistica on line dell’Ente, tutto dedicata al vino e alla vite italiani, naturalmente dal punto di vista della ricerca, in particolare di quella CREA. Progetti, studi, esperienze, collaborazioni, protagonisti: un viaggio affascinante che coniuga scienza e cultura, identità e paesaggio. Con tante voci importanti, a partire dal Ministro Francesco Lollobrigida, che guarda con fiducia al futuro, grazie anche ai progressi fatti sulle TEA, per avere colture più resistenti in grado di garantire e, se possibile, di migliorare ulteriormente quella qualità che è il nostro marchio distintivo. E poi: Luigi Moio, presidente OIV; i vertici di alcune delle realtà più significative del panorama enologico come il Prosecco DOC, il Daq di Puglia, il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, ma anche chi sul vino sta scommettendo tanto per lo sviluppo del suo territorio, come Giancarlo Righini, Assessore all’Agricoltura della Regione Lazio. E non ultimo, infine, il neopresidente del CREA, Andrea Rocchi».Lo si legge in una nota stampa ufficiale diffusa dal Crea il 12 aprile 2024 e che riportiamo integralmente.

Ecco gli appuntamenti del CREA presso lo stand MASAF:
Domenica 14 aprile
ore 14:00, presso la sala conferenze, si svolgerà il talk show Che tempo fa dalla vigna alla cantina? Quali sono gli effetti dei cambiamenti climatici sulla qualità dei vini? E come adeguarvisi? Scopriamolo con le ricerche del CREA Viticoltura ed Enologia. A seguire degustazione (in collaborazione con Consorzio Barbera DOP). Ne parlano Antonella Bosso dirigente tecnologo, Maurizio Petrozziello primo ricercatore, Luigi Tarricone primo ricercatore, Gianvito Masi dirigente tecnologo, Vitaliano Maccario, Presidente Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato.
ore 16:00 presso l’area talk, Donne Di vino: dalla ricerca al calice, l’altra metà del cielo (in collaborazione con Le Donne del Vino) Esiste un approccio femminile al vino? Riccardo Velasco, direttore del CREA Viticoltura ed Enologia ne parla con l’Associazione Le Donne del Vino, rappresentata da Marianna Cardone (presidente Distretto Vini di Puglia e vicepresidente nazionale Donne del Vino), Cristina Mercuri (Wine Educator, founder Mercuri Wine Club e MW candidate), Tiziana Nardi (ricercatrice CREA Viticoltura ed Enologia), Teresa Nicolazzi direttore generale Agebil- MASAF, Barbara Sgarzi giornalista e autrice di “Vino, donne e leadership” . A seguire degustazione (in collaborazione con il Daq-Distretto Vini di Puglia).

Lunedì 15 aprile
Sarà dedicato all’olio: presso la sala conferenze a partire dalle ore 16:00 Regione che vai, olio che trovi: Presentazione di 3 carte degli oli regionali (Calabria, Abruzzo e Sardegna). Anche gli oli evo italiani (Prodotto italiano, DOP e IGP), non di meno dei vini, a seconda delle Regioni di provenienza, hanno una varietà incomparabile di sapori e profumi, frutto della biodiversità e della storia straordinaria del nostro Paese. Con abbinato gioco – degustazione “Caccia al gusto” che prevede il coinvolgimento attivo del pubblico. Ne parlano Alessandra Pesce, Direttrice CREA-Politiche e Bioeconomia, Enzo Perri, Direttore CREA-Olivicoltura, Frutticoltura ed Agrumicoltura, Massimo Magliocchi, Presidente Consorzio Olio di Calabria IGP, Gabriella Lo Feudo ed Elena Santilli del CREA-Olivicoltura, Frutticoltura ed Agrumicoltura, Massimiliano Pellegrino, Capo Panel CREA-Olivicoltura, Frutticoltura ed Agrumicoltura, Matteo Taglienti, Responsabile tracciabilità e anticontraffazione del Poligrafico e Zecca dello Stato.
ore 17:00 Olio al femminile, tra ricerca e impresa: firma dell’accordo CREA – Donne dell’Olio (in collaborazione con l’Associazione Nazionale Donne dell’olio). Breve viaggio alla scoperta di quel mondo femminile fatto da ricercatrici, imprenditrici e professioniste, che lavora con passione per mantenere alta la bandiera dell’evo italiano. Con degustazione interattiva finale. Ne parlano Gabriella Stansfield, Presidente dell’Associazione “Donne dell’Olio” e Enzo Perri, Direttore CREA-Olivicoltura, Frutticoltura ed Agrumicoltura.

Martedì 16 aprile
ore 16:00 presso l’Area Talk, Dalle radici della biodiversità alla viticoltura del futuro. Dalle risorse genetiche – da sempre custodite dalla natura e ancora in gran parte da studiare – possono arrivare le risposte per la viticoltura del futuro, resistente alle malattie e resiliente agli effetti dei cambiamenti climatici. Riccardo Velasco, Direttore del CREA Viticoltura ed Enologia, ne parla con Aldo Lorenzoni, Presidente G.R.A.S.P.O. e autore del volume “100 custodi per 100 vitigni”, Carlo Piccinin azienda le Carline, e Massimiliano Raffa, Commissario Straordinario di Arsial, l’Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura del Lazio.

Immagine pubblicata: particolare del numero speciale di CreaFuturo

Condividi su:
Tags: , , , , ,

Articoli Correlati

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

INSTAGRAM