lunedì, 26 Febbraio, 2024

SITO IN AGGIORNAMENTO

Il Gal Reventino si rinnova e cresce: cambio del Cda e strategie di più ampio respiro anche territoriale

28 Luglio 2016 - Local Genius

Il Gal Reventino si rinnova e cresce: cambio del Cda e strategie di più ampio respiro anche territoriale




Stampa Articolo Stampa Articolo


Franco Esposito, presidente del Gal Reventino (foto ricavata dal profilo Fb)

“Il Cda del Gal Reventino, riunito in data 26 luglio, ha dato il via libera alla costituzione nel nuovo soggetto che dovrà gestire il Psl 2014-2020. A tal proposito entro metà agosto verrà convocata l’assemblea straordinaria per cambiare la denominazione del Gal medesimo, la trasformazione societaria e la nomina del Cda”. Lo si legge in una nota stampa diramata dal Gal Reventino, di cui è presidente Franco Esposito. “Nell’ambito del nuovo Cda – spiega il comunicato che riportiamo integralmente – verranno garantite pari rappresentanze al territorio del Crocchio e del Medio Ionio. Nelle passate settimane erano iniziate delle interlocuzioni con i comuni del lato ionico in particolare con il comitato promotore del costituendo Distretto Rurale, con cui è stato sottoscritto un accordo istituzionale per la costituzione del partenariato del nuovo Gal. Incontri con alcuni interlocutori di Valle del Crocchio sono già avvenuti e proseguiranno nei prossimi giorni. L’idea è di costituire una compagine sociale il più ampia ed inclusiva possibile. Se si riuscirà nell’intento di portare nella nuova società tutti i 42 comuni dell’area eleggibile sarà un buon viatico per la riuscita del Psl. Quando esiste la compartecipazione e la condivisione ampia – sottolinea la nota stampa – sicuramente è più facile, prima produrre un buon progetto di sviluppo territoriale e successivamente attuarlo. Il Cda ha fissato anche alcuni paletti nella costituzione del nuovo Gal: massima attenzione sarà data ai portatori d’interesse collettivi sia privati che pubblici, massima trasparenza nella gestione dei fondi comunitari, a tal fine saranno adottate pedissequamente tutte le norme previste dai regolamenti europei e norme nazionali. Sarà adottato anche un regolamento sulle incompatibilità per rendere tutti i bandi il più trasparenti possibili”.

“Nei prossimi giorni il gruppo di lavoro costituito – precisa infine la nota stampa – acquisirà le manifestazioni d’interesse già avviate e le integrerà per arrivare ad un Psl condiviso dal basso. Al presidente Esposito è stato dato incarico di portare a conclusione l’iter amministrativo per giungere al nuovo soggetto, che vedrà il presidente del comitato promotore del Distretto Rurale Domenico Gallelli parimenti impegnato nella costituzione del nuovo Gruppo  d’Azione Locale. Sono state avviati anche i confronti con le organizzazioni di categoria maggiormente rappresentative del mondo Agricolo  e Sindacale”.

Condividi su:
Tags: , , , ,

Articoli Correlati

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

INSTAGRAM